Le spese natalizie fanno male alla salute…e quelle durante il periodo dei saldi?

 

babbo nataleUno studio inglese dell’University of East London ha dimostrato che in coloro che fanno acquisti “natalizi” la pressione s’innalza del 50% rispetto ai normali valori della persona. L’ipertensione è fonte di rischio cardiovascolare e può provocare infarti, ictus, danni renali e mal di testa. I ricercatori britannici studiando un campione di 30 individui, 15 uomini e 15 donne, a cui hanno dato un tempo massimo di 75 minuti per andare a comprare diversi regali, hanno visto che il battito cardiaco dei soggetti osservati s’innalzava del 10% e crescevano anche la pressione e i livelli di stress. Le donne si lasciavano prendere dall’angoscia più degli uomini.

Infine, chi compra in maniera troppo agitata i regali per Natale si espone anche al pericolo di andare incontro ad attacchi di panico, scatenati dall’ossessione dei pacchi da acquistare, incartare e scartare.

Quindi porre attenzione a quanto spendiamo per i regali, attendere la tredicesima, decidere quando andare a comprare i doni e quanto tempo si può avere a disposizione sono tutti eventi stressanti per il nostro organismo, questo dovrebbe spingere i consumatori ad acquistare i regali di Natale con un anticipo maggiore rispetto al solito, con un occhio alla salute e l’altro al portafogli.

Che cosa accade, invece, durante il periodo in cui iniziano i saldi?

Annunci